Primi piatti, Ricette per Dieta del Super Metabolismo, Ricette salate vegetariane

Gnocchi di fagioli e pastinache

Gli gnocchi piacciono a tutti. Però non sono esattamente dietetici, perché le patate sono ricche di amidi, incrementati poi dalla farina, ed hanno anche un indice glicemico alto. Come conciliare, dunque, buono con sano e dietetico? Con questa ricetta di gnocchi di fagioli e pastinache.

Le pastinache sono delle radici che appartengono alla stessa famiglia delle carote, a cui somigliano per la forma, ma sono più grosse e lunghe, ed hanno un colore beige-crema. Usatissime nel medio evo anche in Italia, pur provenendo dai paesi nordici, sono poi state soppiantate dalle patate. Attualmente sono coltivate nel meridione, soprattutto in Calabria, e vengono raccolte dopo le gelate invernali. Qui al nord si trovano raramente, e da me hanno fatto la loro prima comparsa appena qualche settimana fa al mio supermercato di fiducia. Evviva! Finalmente le ho conosciute! Il loro sapore ricorda vagamente il sedano rapa, ma è più dolce e la polpa è simile a quella della patata. Qui ci sono informazioni sul loro valore nutrizionale e sulle loro importanti proprietà, tra cui vale la pena di ricordare gli antiossidanti e le fibre.

Dal momento che in cucina hanno gli stessi usi delle patate, le ho provate negli gnocchi, con l’aggiunta di fagioli, per farne un piatto completo e molto invernale.

Ingredienti per 4 porzioni:

340 gr di fagioli borlotti cotti

200 gr di pastinache cotte

1 uovo piccolo

150 gr circa di farina, meglio se tipo 1 o semi integrale

sale

olio evo o burro per il condimento

un po’ di salvia, rosmarino e timo

Procedimento:

Passare al passaverdura sia i fagioli che le pastinache quando sono ancora caldi, così si fa meno fatica. Sconsiglio di frullarli, perché si ottiene una crema molto più fluida, che poi andrà ad assorbire molta più farina, facendo diventare duri gli gnocchi.

SAM_1916 (Small)  

Raffreddare il composto in Fresco con la funzione “abbattimento rapido”, quindi aggiungere il sale e l’uovo, amalgamando bene.

Aggiungere la farina, impastando delicatamente. Il composto dovrà essere morbido e appiccicoso, ma resistere alla tentazione di aggiungere ancora farina, per non ottenere degli gnocchi troppo duri. Coprirlo e farlo riposare al fresco per mezz’ora, così che la farina si assorba bene.

  

Come per gli gnocchi normali, formare dei rotolini e tagliarli a tocchetti. Lessarli in acqua salata e scolarli quando vengono a galla. Se dovessero risultare duri, lasciali cuocere qualche minuto.

Condirli con burro fuso, oppure olio evo, profumato con salvia, rosmarino e timo.

SAM_1960 (Small)

A piacere, gli gnocchi di fagioli e pastinache si possono condire anche con sugo di pomodoro con dentro tante verdurine tritate: carote, cipolle, porri, sedano, zucchine ecc.

Buon appetito!

Ornella Angela